Creativi in Rete a Manualmente

Creativi-in-rete-ManualmenteIn questo caldo e luminoso settembre per passare il weekend al chiuso ci dev’essere davvero un buon motivo e questo è proprio il caso giusto: Creativi in Rete + Manualmente in un colpo solo, sicuramente presente!
La fiera di Manualmente si svolge come tutti gli anni a Torino Lingotto, lo spazio dedicato è piuttosto piccolo e rumoroso, ma alcuni stand hanno cose meravigliose (io ho adorato le sete comasche e le fusoliere umbre) per cui, nonostante il mio odio viscerale per la folla accalcata, è valsa la pena immergersi nei percorsi affollati da capannelli di anziane signore (…che per me sono la razza peggiore che ti possa capitare nelle fiere: nessuno scrupolo a fare la voce tremula da ‘innocente vecchina rimbambita’, faccia di tolla totale nel chiedere sconti speciali per ‘poveri pensionati’… che poi le sorprendi al bar a sbafarsi un giga-panozzo salsiccia&peperoni facendo la gara a chi è riuscita a spendere meno per portarsi a casa più ‘roba’ possibile, grrrrr!)


Come evitarle? Dedicandosi a Creativi in Rete! La bontà e l’efficacia del concetto di rete sono ormai affermate grazie a numerosi esempi di successo, soprattutto come strumento di condivisione del sapere. E Creativi in Rete non fa eccezione, presentando un menu veramente ricco: le “solite” torinesi (che è sempre un piacere ascoltare, Francesca Marano e Gioia Gottini in testa) si alternano a personalità di spicco di tutta Italia (Gaia Segattini, Jolanda Restano, Gabriella Trionfi e tante altre).
Momenti collegiali si affiancano a workshop e piccoli laboratori pratici, panel e corner di consulenza. La parte migliore? L’organizzazione in tanti piccoli momenti diversi che reso possibile, a differenza di altri eventi simili, conoscere per davvero nuove persone, presentarsi, parlare di sé incontrare nuove realtà e illuminarsi di nuovi spunti, scambiarsi biglietti da visita, ma soprattutto esperienze, trucchi del mestiere, o anche solo il conforto di sapere che anche qualcun altro ha trovato difficoltà con quella piccola sfida che a te è sembrata insormontabile per millenni! Credevo di essere l’unica a trovare così lungo pubblicare foto su Instagram e invece, toh!, è un problema talmente comune che BlogLab ne ha fatto un apposito workshop!
Alcune delle donne (perché, inutile dirlo, la componente femminile superava il 95% delle presenze) incontrate mi sono rimaste nel cuore, per la loro affabilità e disponibilità unite a profonde competenze (del tipo “questa sì che ne sa!”) e ve ne parlo brevemente, perché non avreste proprio dovuto perdervele!

Francesca Baldassarri: se vuoi anche solo pensare di avere a che fare con Etsy non puoi non conoscerla…e appena avrai avuto a che fare con Etsy (così macchinoso e complicato in certi suoi aspetti) non potrai non farne il tuo idolo! Gestisce la community italiana di Etsy, organizza eventi per formare gli artigiani che vendono on line, interagisce con gli admin Etsy … e se non vi basta è pure una bravissima crafter di accessori per gentleman, ecco!

Il matrimonio è uno dei momenti più belli nella vita di una donna, è l’occasione in cui non rinunciare a nulla, né in bellezza né in qualità…ma quante cose! Infiniti piccoli dettagli da scegliere e presidiare, dovresti avere i super poteri…o almeno una fata madrina al tuo fianco!
E Lei Esiste (!!!), si chiama Barbara ed è proprio come la fata madrina delle favole: dolce, tonda, comprensiva e paziente ma anche piena di idee brillanti, proposte originali e di classe.

Uno dei pochi (e coraggiosi) uomini presenti: Gianluca di Third Eye, con la sua simpatica parlata romagnola e con al seguito la figliola adolescente, un’esile biondina quieta e gentile (come gli adoscelenti nella realtà non sono mai!). Crede nel mettere la sua faccia e la sua responsabilità oltre che i suoi server per ospitare il tuo sito web e, rispetto ai tanti hosting che non sai nemmeno in che parte del mondo stanno, fa un’enorme differenza, di competenza (sua) e di serenità (tua).

E tantissimi altri… qui ho riportato solo chi è stato più utile per le esigenze di noi artigiani, ma sul nostro profilo Instagram potete trovare tutti…e sentirvi un po’ meno “Mannaggia che mi sono perso Creativi in Rete!”